Villa Mussolini a Riccione: una vera opera d’arte

Villa Mussolini a Riccione.

Ci sono spettacolari cose da fare e vedere a Riccione! Qui abbiamo già visto anche il castello degli Agolanti, ma ora vogliamo parlare di un’altra opera d’arte: Villa Mussolini. Lo abbiamo scoperto grazie all’aiuto del sito Riccioneinvilla.

Questa opera è stata edificata nel 1890 e all’inizio è stata chiamata Villa Margherita. Confinava con la spiaggia alla quale si accedeva dal giardino ed originariamente era costruita su due piani con una torretta più alta che segnava l’ingresso.

In seguito è stata acquistata da Donna Rachele Guidi Mussolini nel 1934. Era un edificio molto semplice e senza molti ornamenti. Inoltre, l’interno è suddiviso in ben 13 vani più servizi ed accessori esterni. Sarebbe stato fatto edificare da Ferdinando Mancini di Riccione nel 1893, ma l’anno dopo la vendette ai Beccadelli per poi passare nelle mani dei Monti di Ferrara, degli Angeletti di Bologna, di Giulia Galli Bernabei e, infine, di Donna Rachele.

I Mussolini si recavano spesso in villeggiatura a Riccione in quegli anni e Benito aveva la passione dei bagni di mare. La città, infatti, era “terra d’eroi e fascista sin dalla nascita”. In seguito, la Villa è divenuta quasi una dependance estiva di Palazzo Venezia, ma Rachele non sopportava la presenza dei gerarchi sul luogo di villeggiatura.

Infatti, qui si riunivano molte persone importanti dell’epoca come nobili, imprenditori, politici italiani e stranieri. Tra gli ospiti di Villa Mussolini c’erano i coniugi Gea Della Garisenda e il senatore Teresio Borsalino dell’omonima fabbrica di cappelli, il cancelliere Dollfuss e la famiglia e i Conti Pullè.

La Villa Mussolini è una vera e propria struttura da visitare assolutamente a Riccione perché è veramente bella e perché ci sono state anche persone importanti che hanno soggiornato qui. Si tratta di qualcosa di più unico che raro nella Riviera Romagnola.

Avete mai visitato Villa Mussolini a Riccione? Vi è piaciuta?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *